Lo sviluppo sostenibile delle città grazie alle foreste urbane: il forum a Mantova dal 28 novembre

giardino-verticale

Si apre a Mantova il primo forum internazionale sulle Foreste Urbane dal 28 novembre al 1 dicembre. Il tema principale è come includere più verde nelle nostre città. Il Wufu, World Forum on Urban Forests, è promosso dalla Fao, Food and Agriculture Organization, un’organizzazione delle Nazioni Unite. Interverranno architetti, amministratori locali, istituì di ricerca, accademici, organizzazioni no profit, paesaggisti, designer, arboricoltori, urbanisti etc. per discutere della città che verrà. Lo scopo è scambiare esperienza e buone prassi, alla ricerca di collaborazioni future per lo sviluppo di foreste urbane. Nuovi modelli di sviluppo urbano cittadino sono possibili grazie a soluzioni per un futuro più verde, sano e anche felice.

Perché serve più verde in città

La maggior parte dell’inquinamento atmosferico, circa il 75%, si produce proprio in città e allora diventa necessario inserire più alberi nel tessuto urbano per ridurre le emissioni di CO2. Il verde urbano ha un ruolo fondamentale per diverse ragioni; il primo è appunto assorbire le emissioni dannose prodotte da automobili, caldaie e industrie. Un secondo motivo è legato al raffrescamento. La volta arborea crea una zona d’ombra che non è raggiunta dai raggi del sole, evitando così da fare aumentare la temperatura all’interno della casa. Se la casa è ben protetta dagli alberi, non serve nemmeno accendere il climatizzatore d’estate, avendo un netto risparmio ma anche consumi elettrici minori. Anche le automobili parcheggiate sotto gli alberi sono più fresche, come lo è anche il viale che perfetto per camminare e passeggiare. Non solo obiettivi green e di sostenibilità poiché grazie alla maggiore presenza degli alberi la qualità della vita migliora.

L’idea iniziale: il giardino verticale

L’idea del giardino verticale di Milano dell’architetto Stefano Boeri è un po’ il punto di partenza. Il grande edificio ha la facciata ricca di alberi e arbusti che cambiano completamene l’aspetto di classico palazzo. Da Milano, l’idea è stasa poi riproposta in altre città ala mondo: dall’Olanda alla Cina, da Los Angeles alla Svizzera. In lungo e in largo, ormai tutti hanno avvertito la necessità di dare un freno alla cementificazione sfrenata in città. Cresce l’esigenza di portare il verde in città e da qui l’idea di creare allora delle foreste urbane.

Come aumentare il verde urbano

Ci sono diversi suggerimenti che l’architetto Boeri dà per aumentare il verde in città. L’appello è rivolto a tutti i colleghi che dovrebbero aumentare i parchi pubblici, anzitutto. I tetti verdi sono un’altra soluzione. In cima a un edificio, invece di lasciare vuoto, si possono piantare degli alberi, progetto anche esteticamente bello da vedere. In qualsiasi progetto edilizio, devono sempre essere previsti anche degli alberi per non cementificare e basta. Anche promuovere gli orti cittadini comunitari è una bellissima iniziativa per aumentare il verde nel tessuto urbano e anche recuperare delle aree che altrimenti sarebbero abbandonate. Ogni zona della città che è abbandonata può diventare un’oasi verde, infatti. Ogni facciata di un palazzo può esser rivestiti con piante e arbusti studiati ad hoc.

SHARE