Auto usate: gli italiani continuano a preferire il Diesel

Auto-usate

Ultimamente si è parlato molto delle auto alimentate a gasolio: il diesel infatti non sembra più vantaggioso come un tempo, almeno per quanto riguarda inquinamento e blocchi antismog. Eppure, nonostante tutto, sembra che gli italiani continuino a preferire le auto Diesel rispetto a quelle a benzina e a quelle elettriche, che addirittura non vengono nemmeno prese in considerazione se non da una piccolissima percentuale di automobilisti. Questo è quanto emerso da un’indagine condotta dal Centro Studi di AutoScout24, il famoso portale di annunci auto e moto usate. Sì, perchè è proprio del mondo dell’usato che stiamo parlando perchè coloro che acquistano un veicolo nuovo la pensano in modo differente.

Il mercato delle auto usate è comunque ancora molto ampio in Italia: sono tantissimi coloro che preferiscono acquistare un veicolo di seconda mano piuttosto che nuovo e di ragioni ce ne sono diverse. Prima di tutto però, sembra che il fattore determinante sia il prezzo. Acquistare un’auto usata è sicuramente molto meno oneroso e molti non si potrebbero permettere i costi di un veicolo nuovo di zecca!

Le preferenze degli italiani: il Diesel continua a vincere

Secondo l’indagine condotta dal Centro Studi di AutoScout24, la maggior parte degli italiani preferisce acquistare un’auto usata alimentata a gasolio piuttosto che a benzina. I dati parlano chiaro: attualmente il 61% degli automobilisti in cerca di un nuovo veicolo si sta orientando sul Diesel. I blocchi antismog sempre più rigidi per queste categorie di veicoli non sembrano disincentivare le persone quindi, che nonostante tutto continuano a preferire il gasolio alla benzina.

Le auto elettriche di nuova generazione sono troppo recenti: è per questo motivo che non sono nemmeno contemplate da chi è in cerca di un veicolo usato. Le tecnolgia di questi nuovi mezzi è in continua evoluzione e non varrebbe proprio la pena acquistare un’auto elettrica di seconda mano perchè sarebbe già troppo obsoleta rispetto ai nuovi modelli, più performanti.

Le differenze tra i grandi centri e le piccole città

Delle differenze di tendenza si possono notare tra i grandi centri urbani e le piccole cittadine. Nelle cittadine con meno di 50.000 abitanti infatti il diesel continua ad ottenere il maggior numero di consensi ma se andiamo a vedere nelle grandi città di oltre 250.000 abitanti la tendenza è l’opposto. In questo caso sono i veicoli a benzina a vincere, anche se di poco.

Le differenze tra nord e sud Italia

Importanti differenze si possono notare anche tra Nord e Sud Italia: anche se il diesel rimane il preferito in tutta la Penisola, nelle città settentrionali i veicoli a benzina rimangono comunque ancora piuttosto gettonati, cosa che non accade invece al sud. Nel meridione il divario tra diesel e benzina appare decisamente più accentuato e sono sempre meno gli automobilisti che si orientano su un veicolo alimentato a benzina. Questo potrebbe dipende anche dal fatto che attualmente sono già in vigore nelle principali città del nord Italia i blocchi antismog, mentre al sud se ne è parlato pochissimo. Sta di fatto che il Diesel continua ad essere preferito dagli italiani, ma che probabilmente in futuro questa tendenza cambierà.

SHARE