Annuncio di Jacline Mouraud: “I gilet gialli diventeranno un partito”

France Info ha riferito che l’ex portavoce dei gilet gialli, Jacline Mouraud, sta pensando di dare vita ad un nuovo partito politico, denominato “Les Emergents“, ossia gli “Emergenti”, avente come obiettivo una grande riforma fiscale, nonché il “ritorno del sociale” nell’agenda politica. Tale annuncio è stato accolto positivamente dal Movimento Cinque Stelle, ma soprattutto dal leader Luigi Di Maio. Tuttavia, anche Matteo Salvini si è dichiarato a favore dei manifestanti pacifici.

Jacline Mouraud

Jacline Mouraud, prima del movimento dei gilet gialli, era un’anonima signora francese di mezza età. Attualmente, invece, è molto popolare in Francia, in quanto viene considerata come la rappresentante dell’ala moderata dei gilet jaunes.

É stata più volte minacciata di morte dalla frangia più radicale del movimento, in quanto ha condannato le violenze che hanno avuto luogo a Parigi ed ha offerto una possibilità di dialogo con l’amministrazione dell’attuale presidente Emmanuel Macron.

In passato la donna non aveva mostrato interesse per un’eventuale candidatura in parlamento. Infatti, in un’intervista rilasciata lo scorso dicembre all’Ansa aveva specificato: “Non potrei mai farlo, verrei subito accusata di aver voluto approfittare della situazione. Per me è impossibile”. Dunque, l’annuncio della fondazione di un nuovo partito ha lasciato molte persone perplesse.

L’appoggio di Di Maio

Luigi Di Maio ha dimostrato il proprio appoggio a Jacline Mouraud, affermando: ” Gilet gialli, non mollate!”. E ancora: “Il movimento 5 Stelle è pronto a darvi il sostegno di cui avete bisogno. Come voi, anche noi, condanniamo con forza chi ha causato violenze durante le manifestazioni, ma sappiamo bene che il vostro movimento è pacifico. Possiamo mettere a vostra disposizione alcune funzioni del nostro sistema operativo per la democrazia diretta, Rousseau”. Inoltre, ha tenuto a sottolineare: “Quella dei gilet gialli, quella dei movimenti, quella della democrazia diretta, è una dura battaglia, che possiamo combattere insieme“.

Di Maio ha fatto sapere che ha seguito la lotta intrapresa dai gilet gialli si dalle prime battute. “In Francia, come in Italia, la politica è diventata sorda alle esigenze dei cittadini, che sono stati tenuti fuori dalle decisioni più importanti che riguardano il popolo. Il grido che si alza forte dalle piazze francesi è, in definitiva: ‘Fateci partecipare!’. É lo stesso spirito che ha animato il Movimento 5 Stelle fin dalla sua nascita”. E a ciò ha aggiunto: “Il Movimento 5 Stelle, dopo meno di 4 anni dalla sua nascita, nonostante gli insulti e gli sberleffi, è entrato in Parlamento, e dopo meno di 9 anni oggi siamo al governo”:

Salvini: “Assoluta, ferma e totale condanna di ogni episodio di violenza”

Tuttavia, a condannare gli episodi di violenza è d’accordo anche il vicepremier Matteo Salvini, il quale ha espresso la sua opinione con queste parole: “Sostegno ai cittadini perbene, che protestano contro un presidente che governa contro il suo popolo, ma assoluta, ferma e totale condanna di ogni episodio di violenza, che non serve a nessuno”.

Christophe Dettinger si costituisce

Il ministro Christophe Castaner, su Twitter, ha fatto sapere che l’ex campione di Francia, dei massimi-leggeri, Christophe Dettinger, che è stato ripreso in un video, mentre colpisce selvaggiamente due poliziotti a Parigi, si è costituito ed è attualmente in stato di fermo.

SHARE