Succede a Trappeto. Famiglia riunita dopo oltre mezzo secolo grazie ai social network

A Trappeto ognuno di noi ha vissuto sia indirettamente che direttamente il fenomeno dell’immigrazione, e non ci stupiamo se ciascuno di noi ha dei parenti in America come in Germania. Molti sono i Trappetesi che se ne sono andati senza mai fare più ritorno nella propria terra, ed oggi molti figli di quest’ultimi sono alla ricerca delle proprie origini.

E’ il caso di Carlo Pietro Sanfilippo, cittadino americano, immigrato di seconda generazione, il cui nonno Salvatore Sanfilippo, trappetese anch’egli, lasciò la Sicilia senza mai far più ritorno. Un legame familiare che si era perso, ma che è stato ritrovato grazie ai social network, con la quale il giovane Carlo Pietro ha potuto ritrovare una parte della sua famiglia grazie all’aiuto del nostro concittadino Stefano Sanfilippo, e scoprire poco alla volta le sue origini, il luogo dei suoi antenati, tradizioni e usanze tipiche di Trappeto.

Ai microfoni del Tarlo ci ha rivelato di essere estremamente emozionato, ama Trappeto e la Sicilia, rimanendo abbagliato dall’ospitalità della gente e dell’accoglienza ricevuta, ma anche dai colori e dai sapori che la nostra cittadina che insieme alla Sicilia ci offrono.

Da poco tempo, motivato dall’amore ancestrale per la sua terra e delle sue origini sta imparando l’italiano cosi da poter vivere e assaporare meglio i momenti futuri che vivrà con suoi parenti a Trappeto.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore