Strani fenomeni nella “Villa di Mondello”. La storia della casa stregata di Palermo

Negli anni è stata attenzionata da trasmissioni, riviste e siti internet che si occupano di fenomeni paranormali e misteri inspiegabili. Parliamo di quella che a Palermo – da tutti – è conosciuta come la “Villa di Mondello”.

Sono poche e frammentarie le informazioni che si hanno su, tuttavia tante le testimonianze di gente pronta a giurare che nei dintorni della casa avvengano situazioni davvero strane e che di notte si possano sentire rumori provenire dal suo interno.

Negli anni alcuni hanno visto una donna anziana vicino alla sua porta, qualcuno dice di essere stato addirittura picchiato da forze invisibili davanti alla villa, altri – invece – raccontano di aver visto visto accendere le illuminazioni al suo interno quando questa era del tutto disabitata.

Tutto questo ha alimentato negli anni la leggenda della casa stregata di Mondello, un luogo normale se ci passi davanti in mezzo al traffico ferragostano, un luogo tetro e poco simpatico da visitare se lo osservi nel cuore di una notte autunnale, diverse sono le storie che ricondurrebbero alla possibile dimensione soprannaturale della Villa.

La prima narra che nel 1940 la graziosa struttura fosse una casa d’appuntamenti dove i soldati tedeschi si dilettavano con donne dai facili costumi e che proprio l’amore per il sesso a pagamento fu letale ad un gruppo di commilitoni finiti sotto i colpi del fuoco americano, leggenda vuole che da allora i loro spiriti siano rimasti prigionieri della villa e che ogni notte si manifestino intenti a far baldoria proprio come da vivi. Una storia che collima con la seconda teoria secondo cui Villa sia stato un quartier generale dove venivano rinchiusi ed uccisi brutalmente i prigionieri di guerra durante il secondo conflitto mondiale.

Ma è il terzo racconto che, probabilmente, presenta le connotazioni più veritiere e che mette in sintonia più testimonianze, la storia è dice che la Villa fosse abitata da una fanciulla uccisa dal padre perchè colta insieme al su amante e che da allora questa donna aspetti ancora il suo amato fuori dalla porta di casa, in molti – infatti – hanno detto di aver visto una presenza femminile nei pressi della porta d’entrata al di là dei cancelli.

C’è chi dice che in ogni storia c’è del vero, quella della villa di Mondello è una fitta trama di penombre e situazioni spesso inspiegabili che hanno contribuito a farla diventare una delle case stregate più famose d’Europa.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore